VERIFICHE MESSA A TERRA

VERIFICHE MESSA A TERRA

come da DPR n° 462/01 e art. 86, comma 1, ed art.296 del D.Lgs. n° 81/08 e s.m.i

OBBLIGHI

Secondo il "Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro" (D.Lgs.n° 81/08 e s.m.i - artt. 86, comma 1, e 296) il datore di lavoro ha l'obbligo di sottoporre a "verifiche di legge" periodiche e straordinarie gli impianti di cui al DPR n° 462/01 :

gli impianti di messa a terra;


le installazioni o i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;


gli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione.


In caso di mancata ottemperanza agli obblighi di verifica sono previste sanzioni a carico del datore di lavoro..

FREQUENZE

Gli impianti di terra e le installazioni o dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche devono essere verificati ogni:

DUE ANNI

nei luoghi soggetti a maggior rischio di incendio (ad es. attività soggette alla Prevenzione Incendi secondo direttive del Comando Provinciale Vigili del Fuoco), in locali adibiti ad uso medico e simili (ad es.negli ospedali, case di cura, ambulatori e studi medici/dentistici/veterinari, luoghi per estetisti, ecc), nei cantieri.


CINQUE ANNI

in tutti gli altri casi.


Gli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione devono essere verificati ogni:


DUE ANNI